fbpx

Idrochinesioterapia

L’acqua è stata usata come scopi curativi fin dai tempi di Ippocrate (460-375 a.C) ma non è molto che i paesi occidentali ne hanno studiato le caratteristiche  per applicarle alla riabilitazione ortopedica e neurologica.

La spinta idrostatica, la resistenza idrodinamica e l’assenza di gravità, sono proprietà dell’acqua su cui si basa la scelta degli esercizi.

I risultati sono sempre molto incoraggianti evidenziando fin dalle prime sedute una riduzione significativa del dolore e del gonfiore, un effetto miorilassante, un netto miglioramento dell’escursione articolare, un maggior controllo del movimento e del reclutamento muscolare con conseguente diminuzione dei tempi di recupero.

Per cosa è indicata la rieducazione motoria in acqua

• Per dolori da artrosi e sovrappeso

• Per protesi di anca e di ginocchio

• Per fratture vertebrali, stabilizzazioni ed ernie del disco

• Per distorsioni di caviglia e ginocchio

• Per fratture di omero, di femore o di tibia e perone

• Per la “Frozen Shoulder” o “Capsulite Adesiva”

• Per interventi alla cuffia dei rotatori della spalla



Socio A.I.Fi.

Recapiti
Telefono: 06 96035814
Cellulare: 3477836131
Mail: francesca.martinelli76@gmail.com
Indirizzo: Via Giovanni Severano, 33
(Piazza Bologna, metro B)



Privacy Policy

Cookie Policy